Città di Campobasso

CARTA COMUNALE PER L'UTILIZZO

DELLE RISORSE INFORMATICHE, DELLA RETE INTERNET

E DELLA POSTA ELETTRONICA

 



Art. 1 (Oggetto, riferimenti e definizioni)

     
  1.  La presente Carta disciplina le modalità di uso, da parte di tutti i suoi utilizzatori, delle risorse informatiche e telematiche dell'Amministrazione Comunale di Campobasso. 

  2.  
  3. Ai fini del presente regolamento si intendono:
    1. per risorsa informatica: il personal computer e le periferiche annesse, eventualmente condivise (stampanti, scanner, etc.);
    2. per risorsa telematica: il collegamento alla rete Internet, l'assegnazione di una casella di posta elettronica, il collegamento alla rete Intranet e i servizi fruibili attraverso essa, il terminale telefonico, il collegamento alla rete telefonica.

 

 

Art. 2 (Dotazioni informatiche)

  1. L'utilizzo delle risorse informatiche e delle reti è riservato a fini lavorativi.
  2. E' responsabilità di ogni utilizzatore garantire la sicurezza e l'affidabilità delle risorse e delle reti, nonché la protezione dei dati confidenziali, il rispetto delle norme vigenti e la lealtà nei confronti del Comune di Campobasso.
  3. Tutti i personal computer assegnati ai dipendenti comunali sono dotati di connessione alla rete locale (qualora questa sia resa possibile dalla presenza di prese disponibili) e di programmi per la redazione di documenti, fogli elettronici e database.
  4. Su indicazione dei Dirigenti e/o dei Responsabili di servizio, alcuni personal computer assegnati a specifici dipendenti, possono essere dotati dei programmi per la gestione della contabilità finanziaria, del personale, degli atti amministrativi, dei lavori pubblici e di altre applicazioni connesse all'attività dell'Ente ed a cui gli Uffici e i Servizi sono preposti.

 

 
 

Art. 3 (Utilizzo dei personal computer)

 

  1. I dipendenti comunali possono utilizzare la risorse informatiche e telematiche in loro dotazione solo per lo svolgimento delle proprie mansioni.

  2. Ogni dipendente assegnatario di personal computer dovrà inserire una password per l'utilizzo del computer. Detta password, scritta su carta e conservata in busta chiusa, dovrà essere consegnata al Dirigente/Responsabile di servizio. Tale password, inoltre, dovrà essere comunicata, unitamente al nominativo dell'assegnatario del computer, ai Servizi Informatici che potranno utilizzarla solo in caso di estrema necessità ed in assenza dell'assegnatario per effettuare operazioni di manutenzione urgenti sul computer.
  3. Se gli assegnatari di personal computer utilizzano procedure software che richiedono ulteriori password di accesso, assegnate dai Servizi Informatici, dovranno mantenere dette password strettamente riservate.
  4. Non è consentito agli assegnatari di personal computer, senza la preventiva approvazione tecnica dei Servizi Informatici:
    1. installare o far installare altri programmi oltre a quelli in dotazione, rimuovere quelli esistenti o modificare la configurazione del sistema;
    2. installare altre periferiche (schede audio e video, dispositivi di memorizzazione ecc.) oltre a quelle in dotazione;
    3. installare o utilizzare modem per il collegamento con altre reti telematiche, siano esse pubbliche o private;
    4. collegare alla rete comunale personal computer portatili diversi da quelli assegnati in dotazione dall'Ente;
    5. lasciare la stazione di lavoro (o un server) accessibile con una sessione in corso.

 

Art. 4 (Utilizzo della posta elettronica)

 

  1. I servizi di posta elettronica devono essere utilizzati esclusivamente per uso istituzionale.

  2. Non è consentito l'utilizzo del servizio di posta elettronica:
    1. per inviare messaggi in massa (più di 20 destinatari al di fuori degli elenchi del Comune per ragioni di servizio) o a catena, c.d., "spamming";
    2. per trasmettere dati sensibili, confidenziali o personali, salvo i casi previsti dalla normativa vigente in materia di protezione dei dati personali;
    3. per inviare userid/password, configurazioni della rete interna, indirizzi e nomi del sistema informatico.

 

Art.5 (Utilizzo della Rete Internet)

 

  1. L'accesso ad Internet è abilitato su tutti i personal computer connessi alla rete locale del Comune.

  2. Non è consentito l'utilizzo della connessione:
    1. per scopi personali;
    2. per il collegamento a siti e per il trasferimento di files il cui contenuto non sia correlato alle attività istituzionali per le quali la rete è stata creata;
    3. per la visione di filmati, l'ascolto di files audio, l'utilizzo di programmi di chat e di messaggistica, a meno che i Responsabili del Servizio non indichino tali programmi come necessari allo svolgimento dell'attività lavorativa del dipendente.
  3. Sono espressamente vietate le connessioni ad Internet su linea telefonica, con modem e abbonamenti personali.



Art. 6 (Vigilanza sulla connessione ad Internet)

 

  1. L'Amministrazione Comunale, nell'ambito dei propri poteri, si riserva il diritto, attraverso i servizi informatici, di monitorare e verificare, nel pieno rispetto delle normative vigenti in tema di privacy, l'attuazione delle disposizioni della presente "Carta". Nei Casi di accertata violazione delle norme, è demandato ai rispettivi Dirigenti, l'applicazione dei necessari provvedimenti disciplinari, fermo restando l'obbligo di segnalare alle competenti Autorità giudiziarie eventuali utilizzi impropri costituenti reato.


     

Art. 7 (Disposizioni finali)

 

  1. Il presente regolamento sarà trasmesso a tutti i Dirigenti ed a tutti i Responsabili di Servizio che avranno l'obbligo di notificarlo a tutti i dipendenti che utilizzano strumenti informatici per il lavoro d'ufficio a cui sono preposti.